Perché viene eseguito l’intervento di vitrectomia?

La vitrectomia o la chirurgia del vitreo può essere utilizzata per far fronte a una varietà di disturbi. La chirurgia è raccomandata solo quando sono soddisfatte queste quattro condizioni:

  • L’esito ha avuto come risultato la possibile perdita della vista.
  • A causa della gravità del disturbo o della sua storia naturale, il recupero non chirurgico o spontaneo è raro.
  • I possibili benefici della chirurgia superano i pericoli.
  • Il paziente è consapevole dei rischi e dei vantaggi del trattamento, nonché di altre opzioni.

Gli obbiettivi della chirurgia sono i seguenti:

  • Curare la patologia (condizione anormale) che causa la perdita della vista.
  • Ridurre la possibilità di ricomparsa.
  • Ridurre la possibilità di ulteriori complicazioni.

Un paziente con diabete a lungo termine, ad esempio, può sperimentare una perdita della vista rapida e indolore che non migliora con la sola osservazione. Un’emorragia del vitreo viene identificata quando c’è un sanguinamento nello stesso. L’emorragia viene rimossa e la vista viene ripristinata tramite una vitrectomia di pars plana.

È probabile che l’emorragia del vitreo si ripeta se la causa non viene trattata. Quando il trattamento con endolaser viene aggiunto alla chirurgia del vitreo, interviene sia sull’emorragia stessa che sulle aree della retinopatia diabetica e il paziente ha un risultato a lungo termine considerevolmente migliore.

why is vitrectomy performed

Cosa aspettarsi prima dell’intervento di vitrectomia (Pre-Operatorio)

Il medico ispezionerà il tuo occhio e analizzerà la tua salute generale prima dell’intervento chirurgico. Vengono spesso eseguiti un esame dettagliato con lampada a fessura, un esame dell’occhio dilatato e dei test in studio come l’OCT (tomografia a coerenza ottica), la fluorangiografia, la retinografia e gli ultrasuoni.

Se si prevede che la procedura includa il segmento anteriore, la cornea o il cristallino, potrebbero essere necessari ulteriori test. La scansione TC, la risonanza magnetica e altre tecniche possono essere necessarie per determinare completamente il grado dell’infortunio se l’occhio è stato affetto da una lesione traumatica. L’obiettivo è stabilizzare eventuali problemi medici prima dell’intervento chirurgico, se possibile.

Altre attività mediche come la dialisi, l’assistenza domiciliare e il trasporto devono essere coordinate sia prima che dopo la data dell’intervento. Dovresti aspettarti una visita di follow-up il giorno dopo l’intervento chirurgico per valutare il tuo recupero.

Ai pazienti viene solitamente chiesto di essere “NPO” (niente per bocca) per 8 ore prima dell’intervento chirurgico per evitare di vomitare durante la procedura, in cui è meno probabile che il contenuto dello stomaco dei pazienti entri nella trachea e si depositi nei polmoni.

why is vitrectomy performed

Il giorno dell’intervento di vitrectomia

Il giorno dell’intervento, il medico e il team di anestesiologia ti consiglieranno se continuare o meno con i farmaci. I pazienti che stanno utilizzando colliri dovrebbero continuare a farlo anche il giorno dell’intervento.

Pillole e altri farmaci orali, invece, richiederanno istruzioni specifiche. Se stai assumendo farmaci per il cuore, la respirazione, la pressione sanguigna, le convulsioni o l’ansia, probabilmente continuerai a prenderli con un cucchiaino d’acqua. Altri farmaci, come vitamine, farmaci per abbassare il colesterolo o pillole anticoncezionali, possono essere probabilmente riprese dopo l’intervento chirurgico.

È sempre preferibile arrivare in anticipo piuttosto che in ritardo per l’intervento. Se ci sono altri interventi programmati prima del tuo e richiedono più tempo del previsto, potrebbe essere necessario attendere, ma è meglio arrivare presto e rilassarsi piuttosto che affrettarsi ed essere ansiosi.

In genere, verranno posizionati cerotti IV ed ECG, oltre ad un monitor dell’ossigeno, per consentire al team di somministrare farmaci antidolorifici e monitorare i segni vitali durante l’intervento. Alla maggior parte degli adulti viene somministrata solo una leggera sedazione per evitare gli effetti negativi dell’anestesia generale.

Ai bambini e alle persone gravemente ferite, potenzialmente instabili o ansiose viene generalmente somministrata un’anestesia generale. Per rendere l’occhio confortevole e l’intervento chirurgico indolore, vengono comunemente utilizzate l’anestesia topica (collirio) e perioculare (intorno all’occhio).

Related Posts

Problemi agli occhi comuni negli studenti universitari

I problemi agli occhi possono colpirci a qualsiasi età o fase della nostra vita. La...

Quattro sintomi di problemi di vista nel bambino

Mentre l’estate volge al termine, le famiglie con bambini in età scolare si affrettano a...

Che cos’è la topografia corneale?

La topografia corneale è una fotografia che mappa la superficie della finestra trasparente e frontale...